• LinkedIn
  • Join Us on Google Plus!
  • Subcribe to Our RSS Feed

IN CHE TEMPO SIAMO OGGI SECONDO LE PROFEZIE?

lunedì 14 giugno 2010

L'ANGELO DELLA LUCE

23:38:00 // by BUGIESVELATE // , , , , , , , , , , // 2 comments

Tutti sono convinti che il termine: "Satana" sia il [nome proprio] di un essere malvagio mitologico, ma esso cosa significa davvero e cosa significa per noi? Satana viene dalla parola "Shatan" (Aramaico-Ebraico) e significa: Oppositore, avversario. Shatan non è solo nemico di Dio, ma anche il nostro nemico, il nemico della nostra vita e dell'amore di Dio verso i suoi figli. Purtroppo non è sempre facile riconoscerlo. Sicuramente non lo si vede girare vestito di rosso con le corna, la coda e il forcone, come l'iconografia religiosa spesso lo ha raffigurato. Può accadere perfino che Shatan si travesta da "angelo di luce". Infatti la stessa Bibbia ne parla e dice: "Non c'è da meravigliarsene, perché anche Shatan si traveste da angelo di luce. Non è dunque cosa eccezionale se anche i suoi servitori si travestono da ministri di giustizia" - 2 CORINZI 11:14-15. Oppure può accadere che lui, che è lupo, si camuffi da agnello. Così può apparire perfino cosa buona e desiderabile seguirlo e fare quello che dice. E allora Shatan non è solo un film a luci rosse, ma anche un film che narra l'avvincente storia d'amore tra una bella signora ed un uomo sposato con una donna che non lo capisce e che non può renderlo felice, come invece potrebbe fare quell'altra donna. Shatan non è solo: "Fatti una donna!" o "Prendi una pillola di ecstasy!", ma anche "Fai quello che vuoi!", "Bevi fino ad ubriacarti per divertirti!", "Passa la notte in discoteca! Tanto, che male c'è?". Shatan non è solo: una parolaccia detta perché, tanto, le dicono tutti; Shatan è anche quello che consiglia: "La domenica è l'unico giorno in cui puoi stare in pace. Perché alzarti per meditare sulle cose di Dio? Rimani a dormire, oppure vai a divertirti con gli amici, fatti una bella passeggiata tra bancarelle e negozi!". Shatan non è solo: il pugno sferrato perché si è perso l'autocontrollo; Shatan è anche quello che ti dice: "Ma che la leggi a fare la Bibbia? E' un libro falso, vecchio, noioso e stupido! Non perderci il tuo tempo! Datti a letture che ti divertono di più!". Però il Figlio di Dio ci avverte: "Chi non è con me è contro di me; e chi non raccoglie con me, disperde" (Matteo 12:30; Luca 11:23), e ancora: "Del resto, figlio mio, sta' in guardia: si fanno dei libri in numero infinito; molto studiare è una fatica per il corpo. [...] Temi Dio e osserva i Suoi comandamenti, perché questo è il tutto per l'uomo" (Ecclesiaste 12:14-15). Shatan è anche quello che consiglia ad una madre: "Passa questo pomeriggio parlando di fatti altrui, pettegola e lamentati di tuo marito e di altre persone, sogna avventure con belli e ricchi uomini che affascinano con le tue amiche e porta con te anche tua figlia, così si divertirà e non ti darà fastidio per un pò", oppure: "Non insegnare a tuo figlio le storie della Bibbia; fagli vedere, piuttosto, quel bel cartone animato che gli insegna tante cose di magia o egoiste e violente!". TANTO CHE MALE C'E'?? Shatan è quello che ci dice all'orecchio: "Vuoi eliminare il tuo figlio nel grembo? Fàllo! La legge lo consente"; "Vuoi tradire tua moglie o tuo marito con qualcun'altro? Fàllo! Che male c'è? Lo fanno tutti. Il tradimento non è più un peccato. Non si chiama più adulterio, ma scappatella. Molti psicologi della coppia lo raccomandano per ravvivare il rapporto coniugale!" Shatan è anche quel bonaccione che suggerisce di comportarsi in modo disonesto nelle varie occasioni della vita ("Tanto, ad essere onesti ci si rimette sempre!"), ma può anche assumere l'apparenza della pietà e della religiosità, quando consiglia: "Tuo figlio è malato? Prega Frate Pio, o San Gennaro, o Santa Rita, o Sant'Antonio o la Madonna, ecc. ecc., e loro ti faranno la grazia!". Mentre Dio ha detto: "Infatti c'è un solo Dio e anche [UN SOLO MEDIATORE fra Dio e gli uomini], Yahushua il Messyah uomo, che ha dato sé stesso come prezzo di riscatto per tutti" - 1 TIMOTEO 2:5, e ha anche detto che dobbiamo pregare Dio nel nome di Yahushua; "Qualunque cosa facciate, in parole o in opere, fate ogni cosa nel nome del Signore Yahushua, ringraziando Dio Padre per mezzo di Lui" - COLOSSESI 3:17. Mentre gli uomini continuano a pregare santi, intercessori, e mediatori creati dagli stessi uomini. Il Signore ha anche detto che, se vogliamo ricevere qualcosa da Lui, prima di tutto dobbiamo osservare i Suoi comandamenti, "[...] e qualunque cosa chiediamo la riceviamo da Lui, perché osserviamo i Suoi comandamenti e facciamo ciò che Gli è gradito" – (1 GIOVANNI 3:22). Shatan ci dice: "Si vive una volta sola, dunque mangia, bevi, goditi la vita!", mentre Dio AVVERTE: "Non amate il mondo né le cose che sono nel mondo. Se uno ama il mondo, l'amore del Padre non è in lui. Perché tutto ciò che è nel mondo, la concupiscenza della carne, la concupiscenza degli occhi e la superbia della vita, non viene dal Padre, ma dal mondo. E il mondo passa via con la sua concupiscenza; ma chi fa la volontà di Dio rimane in eterno" - (1GIOVANNI 2:15-17). Un giorno Yahushua rimproverò l'apostolo Pietro, e lo chiamò "Shatan". Egli cominciò a spiegare ai Suoi discepoli che doveva andare a Gerusalemme e soffrire molte cose da parte degli anziani, dei capi dei sacerdoti, degli scribi, ed essere ucciso, e risuscitare il terzo giorno", e "Pietro trattoLo da parte, cominciò a rimproverarLo, dicendo: 'Dio non voglia, Signore! Questo non ti avverrà mai'. Ma Yahushua, voltatosi, disse a Pietro: 'Vattene via da me, Shatan! Tu mi sei di scandalo. Tu non hai il senso delle cose di Dio, ma delle cose degli uomini'". (Matteo 16:21-23). Questo disse Yahushua all'apostolo Pietro! Un adagio popolare recita: "Il diavolo non è poi così brutto come lo si dipinge!". Infatti, come risulta dai pochi esempi che abbiamo portato, spesso il diavolo ha l'apparenza di un frutto buono per nutrirsi, bello da vedere e desiderabile da mangiare (Genesi 3:6), così è difficile resistere e rinunciare ad un morso, che però poi risulterà MORTALE!! C'è una concisa ma importantissima frase nel Nuovo Testamento, che dice: "Fuggite la fornicazione" (1Corinti 6:18). Fuggire significa proprio allontanarsi correndo, scappar via. Ma ci sono dei momenti e delle situazioni in cui scappare non è un atto da codardi, piuttosto la cosa più sensata e giusta da fare. L'altra "mossa strategica" contro Shatan consiste nel rimanere SALDI E FERMI: "[...] STATE SVEGLI; il vostro avversario, il diavolo, va in giro come un leone ruggente cercando chi possa divorare. Resistetegli stando fermi nella fede, sapendo che le medesime sofferenze affliggono i vostri fratelli sparsi per il mondo" - (1 PIETRO 5:8-9). Le contromisure, le strategie contro Shatan e le sue astuzie sono, paradossalmente, proprio quelle che nella vita non si dovrebbero praticare MAI: ARRENDERSI. Qualcuno ha detto che "il capolavoro di Satana consiste nel convincere la gente della sua inesistenza"; ma il Signore ci mette in guardia contro questo reale nemico mortale, e ci avverte: "affinché non siamo raggirati da Satana; infatti non ignoriamo le sue macchinazioni" - (2 CORINTI 2:11).