• LinkedIn
  • Join Us on Google Plus!
  • Subcribe to Our RSS Feed

YAHUSHUA IL MESSYAH ha detto: "Chi è da Eloah ascolta le parole di Eloah. Per questo voi non le ascoltate; perché non siete da Eloah." (Giov. 8:47;

mercoledì 24 luglio 2019

AMEN: IL NOME DI UNA ENTITA' ALIENA DECADUTA (un falso dio pagano)

15:27:00 // by #Netzarym Enoch // , , , , , , , , , , , , ,

AMEN-AMUN-AMON




Invece di ripetere a pappagallo, come fanno tutti quelli che appartengono alla Cristianità corrotta, il nome del dio egizio “Amen” alla fine di ogni preghiera, noi facciamo una di queste 3 cose:

  1. Usiamo la pronuncia ebraico-spagnola per indicare di essere d'accordo: “Ah-Mane” (amin). Questo indica che vuoi evitare di pronunciare nomi di falsi dèi pagani e di scimmiottare le tradizioni di uomini. 
  2. Puoi usare una parola della tua lingua per indicare di essere d'accordo. Per esempio, in italiano: “Sì!”. “Così sia!” è pulito e chiaro. 
  3. Puoi usare un'altra parola “spirituale” che indica il tuo concordare con quanto detto o il tuo sostegno all'affermazione: “HalleluYah!”

Perché essere così fiscali su qualcosa di innocuo come il fatto di dire “Amen”? Bella domanda. Ecco perché:

Amen” è un'antichissima personificazione egizia dell'aria e del respiro, adorata soprattutto a Tebe.

Alcune note da una pagina in cui ci siamo imbattuti: http://revelations.org.za'Amen' era una delle principali divinità nella mitologia egizia, il cui culto si diffuse in Grecia, Siria e dintorni.

Secondo 'The Concise Columbia Encyclopedia', Columbia University Press:

Amun o Amon o Amen, antica divinità egizia. In origine il dio principale di Tebe, Amon acquisì importanza sempre maggiore in Egitto e, in seguito, come Amon Ra, Amen venne identificato con RA come la divinità suprema.

Amen fu identificato anche con il ZEUS greco (il GIOVE romano). (Ed.: Giove o 'Zeus-Pater' – 'Zeus nostro padre').

Nel Sito Ufficiale del Ministero del Turismo Egiziano ci sono le seguenti Pagine Web con informazioni su Amen, l'idolo primordiale:

Amun (Amon) e Amen-Ra, Re degli Dei, e la Triade (Trinità) di Tebe
Culto di Amen
Amen di Tebe
Forme di Amen-Ra

Ecco un breve estratto da queste pagine istruttive:

Amen era la personificazione del potere creativo nascosto e sconosciuto che era associato all'abisso primordiale, dèi nella creazione del mondo, e tutto ciò che è in esso.
La parola o radice “amen” significa certamente: “ciò che è nascosto”, “ciò che non si vede”, “ciò che non si può vedere”, e simili, e questo è provato da tonnellate di esempi che possono essere trovati in testi di tutte le epoche.
Negli inni ad Amen spesso leggiamo che Amen è “nascosto ai suoi figli”, e “nascosto agli dei e agli uomini”...
Ora, non solo si dice che lo stesso dio Amen sia “nascosto”, ma è “nascosto” anche il suo nome, e la sua forma, o somiglianza, si dice sia “sconosciuta”; queste affermazioni dimostrano che “nascosto”, quando applicato ad Amen, il grande dio, si riferisce a qualcosa di più del “sole che è scomparso sotto l'orizzonte”, e che “Amen” indica il dio che non può essere visto con occhi da mortale, e che è invisibile, e anche imperscrutabile, agli dei così come agli uomini”.

Questo ci fa tornare in mente il desiderio di esser Dio Padre Supremo di una entità malevola extraterrestre decaduta che diceva:

"Tu dicevi in cuor tuo: Io salirò in cielo, innalzerò il mio trono al di sopra delle stelle di Dio; mi siederò sul monte dell'assemblea, nella parte estrema del nord; salirò sulle parti più alte delle nubi, sarò simile all'Altissimo. Invece sarai precipitato nello Sceol, nelle profondità della fossa." - (Yahshayahu/Isaia 14:13-15)

Amen, sua moglie Mut e il loro figlio Khonsu, rappresentavano la Trinità (Triade) Tebana, la famiglia sacra di Tebe. Amen era il “Re degli dèi” nel periodo del Nuovo Regno in Egitto (1550-1070 a.C.), quando Tebe era la capitale d'Egitto. Questo ci riporta alla corrotta tradizione della cristianità della Triade che spaccia per verità misteriosa o appunto "nascosta come il dio nascosto" quello che chiama DOGMA o "mistero della fede". 

Durante quel periodo gli Israeliti erano schiavi in Egitto, e costruivano le fortificazioni e le sontuose statue e gli sfarzosi templi d'Egitto. Durante i 400 anni di schiavitù, gli Israeliti persero il loro patriarcale culto di Yahuveh cadendo nel culto idolatrico egiziano. Il loro epico esodo richiese un periodo di 40 anni di 'purificazione' nel Deserto, prima che potessero entrare nella 'Terra Promessa di Israele'. 

Se durante quest'esodo gli Israeliti sono arrivati a costruire un idolo d'oro a forma di vitello, sarebbe forse improbabile dedurre che abbiano portato con sé le imperfezioni del culto di Amen – un seme che potrebbe non essere stato ancora estirpato?

Tanto che una antica preghiera sembra essere stata ripresa proprio da questo culto e integrata in quello ebraico, cristiano e poi islamico 

Oh Amen, Amen, che sei nei cieli Padre di chi non ha Madre.

Quanto e' dolce pronunciare il tuo nome.

Dacci come la gioia di vivere, il sapore del pane per il bimbo,

sia fatta la tua volonta' come in Cielo cosi in Terra.

Tu che mi hai fatto vedere le tenebre, crea la luce per me.

Fammi dono della tua grazia, fa che io veda te ininterrottamente!

Amen!


Oppure Amun, Amon, Aman. Ma anche se questa preghiera può sembrare al profano l'origine del Padre nostro, non è che una illazione senza prove fondamentali perchè in realtà proviene da preghiere molto più antiche che risalgono addirittura agli scritti cuneiformi dei Sumeri; ma anche questo questo non suffraga le supposte teorie dei detrattori che vorrebbero assimilate dall'ebraismo tutte le antiche tradizioni Babiloniche anche se in parte questo è avvenuto come abbiamo detto sopra, tanto che nelle Sacre Scritture Israele viene condannato e abbandonato da Yahuveh proprio per questi motivi. Poi quando essi si pentono e ritornano nella giusta e corretta disposizione verso il Creatore vengono perdonati e riottengono una condizione di giusto rapporto con Eloah Yahuveh.

Il che ci porta al nostro secondo punto di riflessione: la parola 'amen' a seguito di quanto detto sopra viene usata comunemente sia nel culto ebraico che in quello Cristiano e Islamico. E' vero, le lettere-radice a-m-n hanno questo significato nell'ebraico moderno: educare, addestrare, vero, degno di fiducia, confermare, sicurezza, fedeltà, accordo. 

In terzo luogo, “Amen” è usato nel giudaismo, nell'Islam e nel cristianesimo dei giorni nostri e gli si attribuisce il significato di: “così sia”, “sicuro”Questa parola però ha una pronuncia diversa in ebraico moderno: Ah-Mane (pronunciato 'amin'), e anche questo non significa affatto che non sia da anteporre al non usare comunque questo termine.

Conoscendo le sfumature idolatriche retaggio antico di questa parola, sorgono delle preoccupazioni nel sentir pronunciare questo tipo di frasi così popolari nelle preghiere cristiane, islamiche ed ebraiche:

Te lo chiediamo nel Tuo Nome, Amen”.
Lodiamo il Tuo Nome, Amen”.
Lo domandiamo nel Nome che è sopra ogni altro Nome, Amen”.
Lodate il Signore” - con la risposta comune: “Amen”.

Gli esempi qui sopra possono certamente essere delle dirette invocazioni rivolte a una entità spirituale chiamata 'Amen'! Questo dovrebbe sicuramente essere lampante per il vigile adoratore dell'Unico Vero Eloah YHVH di Israele! 

Dovremmo quindi usare la parola “Amen” nella preghiera e nel culto?

Se abbiamo una parola 'pura' come "Così Sia" e "HalleluYAH", perché dire 'Amen'?

Esodo 23:13 - “Farete attenzione a tutte le cose che io vi ho dette, e non pronuncerete il nome di dèi stranieri: non lo si oda uscire dalla vostra bocca.”

Osea 2:17,19 - Io (YHVH) toglierò dalla sua bocca (la Sua Sposa Israele - ndr) i nomi dei Baal.”


Così è scritto e così sia in verità.








Quest'opera è stata rilasciata con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale. Per leggere una copia della licenza visita il sito web http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/4.0/ o spedisci una lettera a Creative Commons, PO Box 1866, Mountain View, CA 94042, USA.


martedì 23 luglio 2019

LA VERITA’ SULL’AGENDA POLITICO IDEOLOGICA LGBTQ


La vera e drastica agenda LGBTQ della loro dittatura ideologica


Non vi fate ingannare dai balli, dalla festa colorata e assordante di musica, dagli abbracci e baci (per non dire altro..) elargiti a destra e manca, perchè dietro tutto ciò si cela il vero progetto di questa dittatoriale ideologia che sta seminando odio contro gli eterosessuali e la famiglia per come esiste da millenni.

Questo movimento nato nell'ultimo decennio e formato da qualche milione di individui è riuscito a imporsi contro la famiglia classica e a far approvare leggi che non sono mai esistite prima nella storia umana, eh si perchè non si può sdoganare la propria tendenza sessuale per decreto legge oppure si? Beh questi ci sono riusciti a farla sdoganare.

Eppure abbiamo in Italia circa 6 milioni di persone che vivono in povertà e non si è riusciti a fare una legge per tutelare la vita dignitosa di queste famiglie (a parte la farsa del reddito di cittadinanza). Mentre nel frattempo tutta l'attenzione è stata e viene tutt'ora concentrata sugli LGBTQ e sul femminicidio con una propaganda mediatica imponente dove in ogni spot pubblicitario, film, serie tv, programmi vari, ecc. viene inculcato in maniera palese la distruzione dei valori fondanti la nostra società e la Costituzione Italiana.

Purtroppo questa non è considerata una violenza contro gli eterosessuali e i minori che devono subire questo indottrinamento contro la loro volontà. Vorrei proprio sapere su quali basi di diritto serio e vero i deputati e politici hanno votato contro la famiglia formata da uomo e donna che oggi deve vedersi indottrinata e inculcata insieme ai propri figli minori ad accettare supinamente una ideologia e lo ripeto: "IDEOLOGIA" che nulla ha che fare con la libertà vera dei popoli. Perchè se per vera libertà intendiamo l'assenza di una DITTATTURA che IMPONE LA PROPRIA IDEOLOGIA AGLI ALTRI e gli vieta di parlare contro la stessa, cancellando e bannando video e/o articoli, o portando in tribunale penale chi si azzarda a dire qualcosa a difesa della propria libertà ideologica, allora siamo davvero nella cultura GENDERNAZISTA.

Ma la maggioranza non sa affatto quali sono i veri scopi dell'ideologia GENDER e cosa si prefigge questo movimento ideologico che abusa ritualmente attraverso la psicomagia milioni di liberi pensatori. Pochi sanno della verità sul movimento LGBTQ, della sua ideologia illiberale e di casta, della sua cultura repressiva e i suoi scopi di ingegneria sociale. Legalizzare i matrimoni omosessuali e promuovere la loro agenda estremista con la "copertura" per i diritti sessuali facendoli passare per “Libertà di amare” e addirittura “Diritti umani”In seguito al tentativo fallito in USA di abrogare la legge 377A, Pink Dot ha dichiarato:  

[Questa legge] dà carta bianca alla discriminazione e rinforza il pregiudizio, portando alla censura da parte dei media e al peggioramento degli stereotipi negativi, con un impatto negativo sulla salute e il benessere di una parte significativa della società”.

La comunità omosessuale rappresenta meno del 2% della popolazione totale di Singapore.. come può essere definita “una parte significativa della società”? In combutta con un movimento LGBTQ straniero prende parte addirittura a Human Rights Campain Global LGBTQ Summit. La Human Rights Campain (HRC) è il più grande e potente gruppo di sostegno LGBTQ degli Stati Uniti, e promuove in tutto il mondo i diritti ideologici gender estremisti. Questa è la distruttiva eredità dell’ex presidente Obama sugli LGBTQ: 

“Sotto il mio governo, le agenzie impegnate all’estero sono già passate all’azione.. mentre noi negli Stati Uniti uniamo le forze per portare avanti con decisione questo obiettivo”.
 
Ecco questa è la VERA AGENDA dei diritti ideologici genderisti LGBTQ:


- abolizione delle leggi anti-sodomia

- abolizione della libertà religiosa e della libertà di espressione

- abbassamento dell’età minima per i rapporti omosessuali consenzienti

- imposizione del matrimonio omosessuale

- distruzione del matrimonio

- distruzione della famiglia

- distruzione dell’identità di genere

- legalizzazione dei diritti di adozione per gli omosessuali

- legalizzazione della pedofilia e dell’incesto


Il devastante risultato: livelli sproporzionatamente alti di infezioni da HIV e MST nella comunità omosessuale. Un risultato ancora più devastante è nell'attacco alla libertà di fede e di vita di tutti gli altri che pur non odiando o discriminando nessuno sono stati costretti a subire la fine della propria libertà di espressione e di scelta eterosessuale. Infatti se non sei d’accordo con la loro ideologia, sei un bigotto omofobo discriminante e schifoso che odia i generi di persone diverse. Ma questa accusa è totalmente FALSA eppure viene usata da Youtube, facebook, Google, ecc. per bannare, cancellare e chiudere tutte le fonti di informazione vera libera e indipendente.


Distruzione della società

Legalizzare matrimoni omosessuali distrugge la società creando il commercio di uteri in affitto, diminuendo drasticamente le nascite e negando ai bambini il loro diritto fondamentale di avere un padre e una madre e crescere secondo natura. Inoltre la distruzione del matrimonio apre le porte ad ogni sorta di unione innaturale:


Sono innamorata di mio figlio e voglio avere un bambino da lui”

L’agenda per i diritti ideologici LGBTQ include la legalizzazione della pedofilia. Abuso sui minoristanno cercando occultamente di far abbassare l’età minima per il sesso consensuale con i minori. Con la loro propaganda ideologica nelle scuole stanno facendo il lavaggio del cervello ai bambini – indottrinano e inculcano in bambini innocenti, con la loro letteratura ideologica, la dubbiosa e falsa identità gender confondendoli e creando in loro molti conflitti interiori e turbe psicologiche che poi gli psicologi associati sdoganano come cosa "naturale" nei bambini così coinvolgono anche le famiglie angosciate e confuse sul da farsi nell'accettazione totale di questa violenza psicologica assistita.

Il loro vero obiettivo politico e sociale - “Chi conquista i bambini possiede il futuro” (Patricia Nell Warren, scrittrice, giornalista e attivista americana lesbica dichiarata)

La distruzione di ogni aspetto dell’identità di genere cancella la definizione biologica del sesso maschile e femminile – Bagni senza più distinzione tra uomo e donna: attenzione ai predatori sessuali e ai pervertiti, le vostre mogli e le vostre figlie saranno costrette a condividere il bagno con persone che dichiarano di essere “gender fluid”!

Il volto della pazzia: le 58 opzioni di genere di Facebook:

Agender; Androgino; Bigender; Cis; Cisgender; Femmina Cis; Maschio Cis; Uomo Cis; Donna Cis; Femmina Cisgender; Maschio Cisgender; Uomo Cisgender; Donna Cisgender; Femmina-Maschio; FTM; Gender Fluid; Gender Non conforme; Gender [Indeciso?]; Gender Variabile; Genderqueer; Intersex; Maschio-Femmina; MTF; Nessuno dei due; Neutrois; Non binario; Altro; Pangender; Trans; Trans*; Femmina Trans; Femmina;Trans; Maschio Trans; Maschio;Trans; Uomo Trans; Uomo*Trans; Persona Trans; Persona*Trans; Donna Trans; Donna*Trans; Transfemminino; Transgender; Femmina Transgender; Maschio Transgender; Uomo Transgender; Persona Transgender; Donna Transgender; Transmascolino; Transessuale; Femmina Transessuale; Maschio Transessuale; Uomo Transessuale; Persona Transessuale; Donna Transessuale; Due-Spiriti


L’abominevole obiettivo finale:

Il vero obiettivo finale di questa gendernazista ideologia politica è una società in cui ognuno sia legalmente desessualizzato. Non più legalmente maschio o femmina. E una volta ridefinita l’umanità come senza sesso, si ottiene una società deumanizzata in cui non possono più esserci “madri” o “padri” o “figlio” o “figlia” o “marito” o “moglie” legali senza il permesso dello Stato...”
I documenti del governo stanno già cancellando questi termini. In una società del genere, le relazioni umane più intime subiscono un duro colpo. La famiglia finisce per essere abolita (Riki Wilchins, Famoso attivista LGBTQ)

Informatevi e agite secondo coscienza e fede se ne avete, e non secondo l'ideologia gender.

Opponetevi all’agenda estremista LGBT e dei loro falsi diritti umani
Opponetevi alla distruttiva ingegneria sociale occulta
Opponetevi alla distruzione della coscienza e della libertà
Opponetevi alla distruzione della moralità e della vera identità nei bambini
Opponetevi all'indottrinamento che vi vuole etichettare come odiosi discriminatori 

Denunciate e opponetevi all'accettazione di questa dittatura contro la libertà umana di pensiero e parola.

Sinceramente in verità.





lunedì 28 gennaio 2019

MESSIANICI CRISTIANI AFFERMANO: “Gesù è un nome!” Siamo sicuri che sia davvero così?



In una recente rivista messianica (di cui non facciamo il nome) è apparso un articolo che si proponeva di affrontare la questione, "è il nome" Gesù "pagano?". L'articolo era chiaramente una difesa dell'uso del nome "Gesù", a dispetto dell'ammissione dell'autore che questo non è il nome "originale" (nome di nascita) dato al Messia (da sua madre ebrea, Miryahm). L'articolo lascia il lettore con l'idea che Gesù è altrettanto valido, se non più valido, di Yshu quando riferito al Messia. E arriva a questa deduzione usando una etimologia diciamo molto distratta e una stentata logica a stendardo di prova, ignorando le prescrizioni linguistiche più serie sulla questione del nome. Il "problema" sollevato da questo articolo è come un inganno secolare progettato per gli incauti increduli, esula invece dal vero problema di base che proviene da un appellativo cabalista/gnostico di maledizione che non è nemmeno un nome "YSHV/Gesù”, ma solo un acronimo di [Y'mach SHemo V'zichro] che significa in ebraico: “Che il suo nome e il suo ricordo siano cancellati per sempre”! 

    All'inizio dell'articolo, l'autore ha dimostrato la difficoltà di traslitterazione dall'ebraico al greco e al contrario la facilità di traslitterazione dall'ebraico all'inglese. Una dettagliata traslitterazione lettera per lettera (dall'ebraico aleph-bet all'alfabeto greco) "traslitterazione" del nome Yahushua al nome greco Iesous è stato portato come prova. Poiché non ci sono suoni equivalenti di molte delle lettere, questa cosiddetta "traslitterazione" diventa in realtà una maldestra traduzione. C'è così poca assonanza tra "Gesù" e "Eaysooce" (Jesus) che chiamare questa una traslitterazione è un reato anche per la borsa di studio più degradata. Non c'è modo di traslitterare il nome tra queste due lingue! Il meglio che si può fare è quello di tradurre, che è quello che è stato fatto nei Settanta dai suoi traduttori ebraici.

    Il nome Settanta, è tardo-latino (la lingua ecclesiastica della Chiesa romana) da septem+ginta, che allude ai 70 (circa) traduttori che hanno prodotto la versione greca della Tanakh (la bibbia ebraica). Uno studio dell'etimologia della parola "Gesù", da una fonte come il Merriam-Webster Dictionary, rivela che questo nome non deriva direttamente dal greco "Iesous", ma deriva dal latino precoce "Iesu", l'"Y" poi è stato differenziato in "I" fino alla "J" creata verso il 1400 per l'alfabeto usato nella lingua inglese. Così, nel tardo-latino, il termine Iesoû (Yesoo) divenne Jesu, che a sua volta divenne Jesus in lingua inglese. Questo rapporto nell'etimologia viene omesso dall'autore nella sua "apologetica".

    Indipendentemente da ciò, la parola Gesù non ha ascendenza diretta dallo Iesous greco, come è implicito per l'autore, ma nella migliore delle ipotesi deriva dal tardo latino Jesu, un fatto del tutto assente nell'articolo. Tuttavia, tutti i maggiori esperti convinti di questa etimologia, anche con l'anello mancante di cui sopra, non riescono a comprendere che essa è un'esca paganizzata per distrarre la nostra attenzione dal vero problema con la parola "Gesù".

    Noi abbiamo in passato usato l'argomento che Gesù è in qualche modo un composto di Je-Zeus (Zeus era il capo "dio" del Pantheon greco), e che vi è certamente un grado di assonanza, con la parola "Gesù". Abbiamo studiato tale possibilità in ogni ambito, dal momento che è connesso all'idolatria. L'altra questione rilevante è: Qual'è stato o è il nome del Messia datogli da sua madre, Miryahm, secondo la rivelazione del messaggero angelico a lei?

Il problema non è solamente "se la parola di Gesù è pagana!" Il problema non è come "traslitterare" Gesù in greco! Il problema non è come "traslitterare" Iesous greco in latino! La questione non è neppure come "traslitterare" il Jesus latino in inglese! Il vero problema è come traslitterare il vero nome, Yahushua, dall'ebraico, in altre lingue. Certamente non c'è bisogno di passare attraverso il greco e il latino e poi dal latino in inglese. Perché qualcuno dovrebbe prendere una strada tanto tortuosa per convincere tutti della validità di qualcosa di errato, a meno che non stia cercando in tutti i modi di "provare" la falsa validità, del termine "Gesù?"

    Per traslitterare il nome Yahushua ebreo in qualsiasi lingua, ci limiteremo a pronunciarlo cosi come è: “Yahushua” (*1). Così il suo nome è pronunciato ugualmente sia in ebraico che in tutte le altre lingue - una traslitterazione perfetta. Che cosa potrebbe essere più semplice? Se Gesù invece è una parola meticcia-pagana e una maledizione ebraica sul vero nome, allora ciò che più conta è il fatto che Gesù NON ERA IL VERO NOME del Messia di YHVH, la cui storia è registrata nel Patto rinnovato o nuovo Patto!

    I nomi propri non vengono tradotti da una lingua ad un'altra, se è possibile traslitterarli. In caso di impossibilità di traslitterare con precisione un nome proprio (come è il caso di traslitterazione dall'ebraico al greco), allora è ancora possibile insegnare come pronunciare correttamente il nome del Messia, similmente al modo in cui le persone che parlano inglese possono imparare a pronunciare correttamente la parola spagnola "Chihuahua" o la parola francese "curriculum". Allora hanno solo bisogno di qualcuno che conosce la pronuncia corretta per insegnarglielo.

    Il cambiamento del nome del Messia da Yahushua a Gesù (un errore di traduzione) serve certamente allo scopo di offuscare la sua vera identità ebraica e il suo ministero ebraico. Il ministero vero di Yahushua il Messia è ed è stato inizialmente ed esclusivamente dedicato alla ricerca delle "pecorelle perdute della casa d'Israele". La storia, sia religiosa che laica, è stata che la "Chiesa occidentale e orientale" ha fatto un grande sforzo per prendere le distanze dalla vera natura, le origini, e lo scopo di questo messia ebraico!

    La “laurea ad-honorem” ad articoli come questi sono soggetti a un paradigma intellettuale di 'eisegesis' rifilato come esegesi dottrinale. Se questo rappresenta la comprensione "migliore", queste persone hanno dei seri problemi, e sono assolutamente inadeguate a essere lo strumento per realizzare il loro progetto di restauro del Regno Unito di Israele. 

    Non è una sorpresa che molti "religionisti", cioè le persone che vogliono portare il nome "Gesù" pagano agli ebrei per convincerli, non hanno chiaramente una buona conoscenza di molti problemi che affliggono l'unità in quei luoghi della Palestina. La Cristianità è stata nella corruzione spirituale troppo a lungo, e sarà un processo molto difficile per lei scartare il bagaglio pagano pieno di errori che porta con sé e con cui ha ubriacato le nazioni della terra come è scritto in: Apocalisse 17:2 “I re della terra hanno fornicato con lei e gli abitanti della terra si sono ubriacati con il vino della sua prostituzione”. Ma anche gli ebrei hanno un notevole e pesante bagaglio di errate dottrine rabbiniche e talmudiche da scartare come la Cristianità. Anche qui viene in mente la dichiarazione del profeta Oshua (Osea) 4:6 "Il mio popolo perisce per mancanza di conoscenza..".

    Noi non siamo affatto interessati a portare il falso nome "Gesù" agli ebrei aggiungendolo agli errori di Giuda, ci sono già molti gruppi della Cristianità a farlo. Facciamo invece da supporto portando il vero nome di Yahushua Ha'Mashyah (Yahushua il Messia), sia per Efraim che per Giuda: e c'è una grande differenza tra il Gesù storico e Yahushua. La vita eterna delle persone dipende dall'accettazione o dal rifiuto tra il vero e il falso.

    Il nostro Re dei Re è nettamente contrario a perpetuare nei secoli la disinformazione promulgata dai leader delle chiese pagano-cristiane che hanno usato i loro pulpiti per diffondere le loro immani apostasie. Il profeta di Israele dice in Geremia 16:19 "O YHVH, mia forza e mia fortezza, mio rifugio nel giorno della tribolazione, le genti verranno a te dalle estremità della terra, e diranno: Sicuramente i nostri padri hanno ereditato menzogne, vanità, e cose in cui non vi è nessun profitto".

    Abbiamo bisogno di esaminare le Scritture da una prospettiva ebraica (non sempre un punto di vista ebraico) al fine di raccogliere tutta la verità e le sfumature degli scrittori ebraici di quei libri per raggiungere l'intesa perfetta delle parole ebraiche di YHVH dentro il cuore delle persone alle quali Egli ha affidato i Suoi oracoli. Quelle persone del tempo non erano affatto le "chiese" occidentali e orientali ma uomini che profetizzavano in nome e per conto di Eloah YHVH. Poi sempre in quel contesto ebraico il Messia scese sulla terra e chiamò a sé quelli che avrebbero portato nel mondo la Parola e i suoi insegnamenti creando delle piccole comunità/famiglie che in lingua ebraica sono nominate Ha'Qahal.

    Prendiamo sul serio l'imperativo in Yahshayahu (Isaia) 58:1, "Grida a piena gola, non ti trattenere, alza la tua voce come una tromba; dichiara al mio popolo le sue trasgressioni, alla casa di Giacobbe i suoi peccati".

Noi sappiamo che siamo cittadini del Regno di YHVH e la nostra fedeltà va prima e innanzitutto all'Eloah degli elohim e non a qualsiasi uomo terreno o a qualsiasi denominazione religiosa in terra. Il nostro Kohen Ha'Gadol (Gran Sacerdote) è Yahushua Ha'Mashyah (Yahushua il Messia) e a Lui noi volgiamo i nostri pensieri e il nostro cuore insieme ai suoi 144.000 ministri nel Grande Tempio di YHVH nostro Padre.


*1)

  Yehshua è solo una contrazione di Yahushua in cui manca la "Vav" simbolo dell'uomo per la sua salvezza

  Yahushua invece il nome completo che contiene la Vav simbolo dell'uomo per la sua Salvezza 




giovedì 20 dicembre 2018

LA VERITA' SUL MURO DEL PIANTO A GERUSALEMME




COSE CHE GLI ALTRI NON VI DICONO


La verità sulle pietre nel muro del pianto considerate la base del tempio di Erode a Gerusalemme.

Il muro del pianto dove vengono fatte molte preghiere, non solo dagli Ebrei credenti in Eloah ma anche da tutte le più grandi autorità e capi di Stato del mondo compresi i Papi, è davvero composto di pietre che sono come tutti credono la base del tempio di Erode?

E se non fosse così? Possibile nessuno sappia la verità su quelle pietre e da dove provengano?

Questo documentario serio vi svelerà qualcosa che non immaginate e vi svelerà la verità inoppugnabile.

Buona scoperta e visione.


#Bugiesvelate











venerdì 19 settembre 2014

ALIENI: L'INGANNO FINALE CONTRO L'UMANITA'


ATTENZIONE NON E' UNA SUPPOSIZIONE!




 E le fu data una bocca che proferiva parole arroganti e bestemmie. 
E le fu dato potere di agire per quarantadue mesi. 
Essa aprì la bocca per bestemmiare contro Eloah, per bestemmiare il suo nome, 
il suo tabernacolo e quelli che abitano nel cielo. 
Le fu pure dato di far guerra ai santi e di vincerli, di avere autorità 
sopra ogni tribù, popolo, lingua e nazione. L'adoreranno tutti gli abitanti della terra
i cui nomi non sono scritti fin dalla creazione del mondo nel libro della vita 
dell'Agnello che è stato immolato.

(Riv. 13:5-8)




venerdì 5 settembre 2014

L'IMPERO CATTOLICO DI ROMA E LA CREAZIONE DELL'ISLAM

12:55:00 // by #Netzarym Enoch // , , , , , , , , , , , ,


"Poi uno dei sette angeli che avevano le sette coppe venne a dirmi: 
«Vieni, ti farò vedere il giudizio che spetta alla grande prostituta
che siede su molte acque. I re della terra hanno fornicato con lei 
e gli abitanti della terra si sono ubriacati con il vino della sua prostituzione»
Egli mi trasportò in spirito nel deserto; e vidi una donna seduta sopra una bestia 
di colore scarlatto, piena di nomi di bestemmia, 
e che aveva sette teste e dieci corna. 
La donna era vestita di porpora e di scarlatto, adorna d'oro, di pietre preziose
e di perle. In mano aveva un calice d'oro pieno di abominazioni
e delle immondezze della sua prostituzione. 
Sulla fronte aveva scritto un nome, un mistero: 
BABILONIA LA GRANDE, LA MADRE DELLE PROSTITUTE 
E DELLE ABOMINAZIONI DELLA TERRA. 
E vidi che quella donna era ubriaca del sangue dei santi e del sangue dei martiri di Yahushua. Quando la vidi, mi meravigliai di grande meraviglia".
(Ap. 17:1-6)








lunedì 23 giugno 2014

giovedì 19 giugno 2014

CREDENTE IN DIO: SEI DAVVERO UN UOMO PERBENE?



"Fratelli a che serve se uno dice: Io ho la fede! E poi non lo dimostra
coi fatti? Forse quella fede può salvarlo? ...
Ad esempio: tu credi in un solo Dio? E' giusto. 
Ma anche i Demòni ci credono, e rabbrividiscono anche.
Stolto, vuoi dunque renderti conto che la fede non serve a niente
se non è accompagnata dai FATTI"
(Giac. 2:14,19,20)



martedì 4 giugno 2013

RICONOSCERE ED ESSERE RICONOSCIUTI DALL'UNICO VERO YAHUSHUA HA'MASHIYAH





«All'angelo della chiesa di Filadelfia scrivi:
Queste cose dice il Santo, il Veritiero, colui che ha la chiave di Davide,
colui che apre e nessuno chiude, che chiude e nessuno apre: 
"Io conosco le tue opere. Ecco, ti ho posto davanti una porta aperta, 
che nessuno può chiudere, perché, pur avendo poca forza, 
hai serbato la mia parola e [NON HAI RINNEGATO IL MIO NOME]. 
Ecco, ti do alcuni della sinagoga di Satana, 
i quali dicono di essere Giudei 
e non lo sono, ma mentono; 
ecco, io li farò venire a prostrarsi ai tuoi piedi 
per riconoscere che io ti ho amato. 
Siccome hai osservato la mia esortazione alla costanza, 
anch'io ti preserverò dall'ora della tentazione 
che sta per venire sul mondo intero, 
per mettere alla prova gli abitanti della terra. 
Io vengo presto; tieni fermamente quello che hai, 
perché nessuno ti tolga la tua corona. 
Chi vince io lo porrò come colonna nel [tempio del mio Dio]
ed egli non ne uscirà mai più; 
scriverò su di lui il [nome del mio Dio] 
e il nome della città [del mio Dio]
(la nuova Gerusalemme che scende dal cielo da presso il mio Dio) 
e [IL MIO NUOVO NOME].
Chi ha orecchi ascolti ciò che lo Spirito dice alle chiese".



Ed ora rispondano gli esegeti adepti che credono di conoscere tutte le "dottrine" teologiche ed escatologiche. Ci dicano, e ci spieghino il significato VERO delle parole indirizzate alla chiesa. Sì ma di QUALE Chiesa? Probabilmente non a quella a cui questi appartengono!

Dichiarino pubblicamente: QUAL'E' IL "NOME" DEL DIO DEL MESSIA, se lo conoscono! Dichiarino pubblicamente se conoscono davvero QUAL'E' IL NUOVO NOME di cui parla il Messia a Giovanni?

Non lo sanno! Perciò tacciano le loro bocche, e si inginocchino chiedendo perdono della loro arroganza e ignoranza.

Invece gli umili e i semplici; guardino pure questo video e ne traggano le dovute conclusioni. Il Padre rivela la Sua scienza agli umili e la nasconde ai sapienti!




Poichè chi è in alto sarà abbassato, e chi è in basso sarà innalzato; poichè così è piaciuto all'Eloah degli Elohim, Yahuveh, e così sia.


venerdì 15 febbraio 2013

2013-2018: TEMPO DI GIUDIZIO PER I CRISTIANI IPOCRITI E BUGIARDI

(la foto è solo una metafora dell'ipocrisia e non rappresenta un giudizio verso i soggetti ritratti)


Molti esegeti, teologi, dottori della legge, scribi, farisei, credenti e religionisti presuppongono di SAPERE e di SALVARSI solo perchè "credono" di CONOSCERE QUALCOSA che è impossibile da conoscere davvero se non PER SUA STESSA VOLONTA' DI ESSERE CONOSCIUTO.

Per questo sappiamo dalle stesse Scritture che MOLTI di costoro (miliardi) subiranno un Giudizio non molto gradito. Il video che segue non rappresenta affatto la Verità Biblica, ma poichè miliardi di appartenenti alla CRISTIANITA' in tutto il mondo "ci credono davvero", allora sappiano cosa li aspetta di fronte al TRIBUNALE UNIVERSALE.




Sapevamo dalle profezie che sarebbe giunto il momento in cui l'Adonay avrebbe iniziato la pulizia dalla sua casa, e quel tempo è ora giunto.

Un tempo in cui le zizzanie grideranno aiuto, ma non gli giungerà nessun aiuto. Un tempo di angoscia e di falsa speranza per tutti coloro che volendo rappresentare l'Onnipotente, hanno in Verità rappresentato solo la loro avidità e l'ipocrisia spirituale.

Centinaia di milioni di presunti seguaci del Messia si ritroveranno ABBANDONATI dai loro FALSI PASTORI (osservate il Papa che abdica al suo mandato, gridate..), SPERDUTI in mezzo ai lupi! Non verrà in loro aiuto il "Signore, Signore" che essi invocheranno INVANO (Matt. 7:21-23). Perchè non sono affatto conosciuti da Lui tutti questi iniqui!

Questo tempo, è un tempo d'ira,
un tempo di sventura e d'angoscia,
un tempo di rovina e desolazione,
un tempo di tenebre e caligine,
un tempo di nuvole e di fitta oscurità,
un tempo di squilli di tromba e di allarme..




Le preghiere di falsi uomini che hanno ABBANDONATO la Via della Verità per farsi una "propria via"; piacevole ai propri orecchi, NON SARANNO ASCOLTATE perchè Adonay Ha'Mashyah non gradisce gli iniqui bugiardi. 

Questi saranno nell'angoscia e brancoleranno nel buio come ciechi, perchè hanno peccato contro YAHuVEH. Nè i loro denari, nè il loro oro potrà mai liberarli nel Giorno dell'Ira di Adonay contro tutti i bugiardi, gli avari, gli ipocriti, i traditori, gli illegali, i maghi, gli idolatri del loro dio ego-sè, e tutti quelli che amano e praticano la menzogna (che è anche Apostasia).

Se ancora esiste un pò di tempo, QUESTO E' IL TEMPO DI RAVVEDERSI. Ora bisogna tornare sulla Via che conduce alla Vita. Adesso è il tempo di pentirsi e cambiare vita per sempre.

Abbiate l'umiltà di riconoscere i vostri errori (peccati) e forse Yahuveh vi nasconderà nel Giorno del Giudizio degli uomini empi.

Ora è tempo di tornare, poi le porte verranno chiuse per sempre.

Così è scritto e così avverrà.

In Verità.






lunedì 11 febbraio 2013

IL RAPIMENTO DELLA CHIESA: VERITA’ O MENZOGNA?

   

Esiste davvero, secondo ciò che è scritto nella Bibbia, 

un “rapimento” della chiesa per la sua salvezza?

 

Lo vedremo in questo articolo. Il dio bugiardo di questo mondo, ha creato inganni e menzogne di ogni genere pur di “rapire” quante più persone è possibile al Regno di Eloah Yahuveh. E’ un grave errore sottovalutare un nemico solo perchè è invisibile, e per quante persone credano alla menzogna infine - anche se si dichiarano credenti di un Dio che non conoscono affatto - esse non potranno mai intaccare la Verità Universale, né potranno impedire che essa eserciti la sua funzione sul pianeta terra. L’unico modo per evitare di essere sedotti e ingannati rimane quello di sempre: “Studiare diligentemente la Bibbia e attenersi con umiltà alla Volontà del Creatore dei mondi”.

Moltissimi credenti sono stati per molti secoli esposti a questa “dispensazione” profetica o interpretazione “futurista” della profezia essendone ingannati e confusi. Così qual’è la Verità su questo cosiddetto rapimento della chiesa?

QUAL’E’ LA TEORIA DEL RAPIMENTO?

Secondo coloro che insegnano la suddetta teoria (di tale si tratta in verità - "teoria"), il ritorno del Messia avverrà in due fasi distinte. Il primo sarà il rapimento “segreto” della chiesa, all’inizio dei 7 anni di tribolazione (i 7 anni con cui molti affermano che duri la grande tribolazione, sono solo un’altra “teoria”) seguito dalla seconda fase in cui glorioso e trionfale ci sarà il ritorno del Messia che incontrerà i prescelti (Santi) e con cui si unirà alla fine dei sette anni. Questi credono che durante il periodo dei sette anni l’Anticristo prenderà il potere sulla terra mentre l’Onnipotente seleziona e sigilla il rimanente dei 144.000 ebrei prescelti che hanno portato il Vangelo in tutto il mondo per convertire le anime al Messia. Credono anche che la battaglia di Armagheddon sia una guerra delle nazioni contro Israele, che si verifica verso la fine del settennato come opposizione al matrimonio tra Cristo e la chiesa. Infine Israele accetta il Signore come Messia ed entra con lui come Suo popolo nel patto della nuova alleanza millenaria per il Regno sulla terra (politico/economico/sociale) conosciuto come “Età del Regno”. Il Messia regnerà su tutta la terra direttamente dal trono di Davide a Gerusalemme, in cui i servizi tipici del Tempio avranno intanto ripreso a funzionare di nuovo. Tutti quelli che si rifiutano di accettare la Sovranità del Regno saranno giudicati e distrutti alla fine del millennio, mentre i veri credenti rimasti fedeli fino alla fine riceveranno l’immortalità, e la vera vita nell’eternità dei secoli avrà inzio.

Tuttavia, la Bibbia non parla affatto e da nessuna parte di questi due distinti eventi, e tantomeno il termine “rapimento” risulta essere il significato in origine nelle Sacre Scritture, ma è solo un’interpretazione soggettiva degli scribi Teologi. L’inganno però non si ferma qui, perchè i cristiani continuano a discutere se verrano “rapiti” prima della grande tribolazione o a metà dei sette anni oppure al termine dei sette anni. Questi periodi sono stati chiamati: pre-tribolazione, mid-tribolazione e post-tribolazione.

Ora la parte più sorprendente di tutto questo discutere confusionario da parte di persone che “pretendono” di conoscere molto bene le antiche scritture è che NESSUNO DI QUESTI sa una cosa molto importante. Siete pronti alla rivelazione?

Questa “teoria” è stata elaborata da un sacerdote GESUITA che è stato incaricato di produrre attraverso le stesse Scritture; tale falsa interpretazione! 

Questo solleva però altre domande, ad esempio perchè è stato fatto questo e come è possibile che centinaia di milioni di cristiani siano stati coinvolti in questa colossale menzogna?

Intanto possiamo affermare che la maggioranza dei cristiani hanno letteralmente “abboccato”, perchè in effetti non conoscono affatto la Bibbia più di quanto un bambino di 6 anni conosca la grammatica Italiana figuriamoci le profezie in essa contenute. Ma continuiamo a rivelare tutti gli aspetti di questa menzogna contro la Verità Biblica.


LA BIBBIA INSEGNA CHE C’E’ UN RAPIMENTO DELLA CHIESA?
 
isfinished

Esiste un punto fermo incontrovertibile da cui iniziare e che, secondo la scrittura, c’è un secondo ritorno del Messia con una prima risurrezione; quella dei Santi (144.000) trasformati con un corpo spirituale immortale ad incontrare il Signore nell’aria per la battaglia finale e la fine di questo sistema mondiale. E’ per questo motivo che leggendo attentamente ciò che egli stesso disse ai suoi apostoli possiamo capire il perchè questa teoria scricchiola. In Matteo 28:20 è scritto: “… ed ecco, IO SARO’ CON VOI TUTTI I GIORNI, SINO ALLA FINE DEI TEMPI..” ..non dice affatto; fino a sette anni “prima” della fine e di Armagheddon! Altrimenti quella promessa non avrebbe nessun significato e sarebbe oltretutto falsa.

La falsa dottrina umana sul rapimento è in contraddizione anche con le parole di Yahushua in Matteo 13, quando disse che il grano e le zizzanie sarebbero cresciute insieme fino alla “fine del sistema”, quando sarebbero state separate nel giorno del giudizio della terra, e non sette anni “prima” della fine! I giusti non possono essere “separati” dalle zizzanie sette anni PRIMA della vera fine. Sempre in Giovanni 6:40 il Messia dice: “…e io lo risusciterò nell’ultimo giorno.” Nessuno può negare che questo non significhi “letteralmente” nell’ultimo giorno del sistema di cose o inizio del giorno di Armagheddon. L’Apostolo Paolo inoltre dichiara espressamente: “..perché il Signore stesso, con un ordine, con voce d’arcangelo e con la tromba di Dio, scenderà dal cielo, e prima risusciteranno i morti in Cristo; poi noi viventi, che saremo rimasti, verremo presi insieme con loro, sulle nuvole, a incontrare il Signore nell’aria; e così saremo sempre con il Signore.” 

Avete notato che Yahushua ha chiamato questa risurrezione “l’ultimo giorno” (Gv. 6:40)? 

Come potrebbe essere “l’ultimo giorno”, se questo raduno dei Santi si svolgerebbe sette anni prima della fine del sistema mondiale?
 
Come potrebbe squillare il “suono dell’ultima tromba” (1 Cor. 15:52) se non fosse l’ultimo giorno ma.. sette anni prima?

Matteo 24:31Ed egli manderà i suoi angeli con gran suono di tromba, ed essi raccoglieranno i suoi eletti dai quattro venti, da una estremità dei cieli all’altra.” (Questo è chiaramente il momento in cui Cristo viene per raccogliere i Suoi santi).

1 Corinzi 15:52 “In un momento, in un batter d’occhio, al suono dell’ultima tromba: per la tromba suonerà, e i morti risusciteranno incorruttibili, e noi saremo trasformati.”

1 Tessalonicesi 4:16-17, citato sopra, si avvera esattamente come scritto nell’ultimo giorno di vita di questo sistema malvagio e NON 7 ANNI PRIMA o durante il regno dell’Anticristo.

Ancora un’altro spunto, di questa falsa teoria del rapimento, viene preso dall’errata interpretazione di alcune scritture in cui il Messia dice che verrà come un “ladro di notte”. 

Apocalisse 3:3Ricordati dunque quanto hai ricevuto e udito, ritenilo e ravvediti.Se dunque tu non vegli, io verrò su di te come un ladro, e tu non saprai a quale ora verrò su di te.

Apocalisse 16:15 “Ecco, io vengo come un ladro.Benedetto colui che è sveglio e conserva le sue vesti affinchè non cammini nudo e non si vedano le sue vergogne.”

In entrambe le scritture appena citate, la venuta in segreto come un ladro è in relazione con i tempi e non con la natura stessa della manifestazione del Messia. Notate la frase in Ap. 3:3 che dice:“ritienilo e ravvediti”,e l’ultima parte del verso 15 che dice:affinchènon cammini nudo e non si vedano le sue vergogne.”

Questo non è altro che un AVVERTIMENTO a non essere trovati a vivere nell’ipocrisia e nella menzogna del mondo, perchè NON SAPPIAMO L’ORA in cui Yahushua ritornerà e distruggerà questo sistema malvagio. Sappiamo che Egli verrà improvvisamente quando meno te lo aspetti, proprio come fa un ladro. Perchè se tu sapessi quando il ladro arriva rimarresti ben sveglio e lui non potrebbe rubare. Allo stesso modo abbiamo bisogno di rimanere SVEGLI e impegnati ADESSO e non solo quando gli eventi faranno vedere il Suo ritorno, perchè altrimenti potremmo “essere denudati e la nostra vergogna sarà vista da tutti.” Coloro che amano in Verità Yahushua e ubbidiscono ai suoi comandamenti saranno ben SVEGLI al suo ritorno! Questo è il vero significato della frase “come un ladro”, che viene utilizzata più volte nella Bibbia per metterci in guardia di non addormentarci negli allori di una fede spuria basata solo sull’apparenza e non sulle opere della fede (Ebrei Cap. 11), e non per dimostrare l’esistenza di un “rapimento segreto della chiesa!”

E ancora in 2 Pietro 3:10 viene detto: Il giorno del Signore verrà come un ladro: in quel giorno i cieli passeranno stridendo, gli elementi infiammati si dissolveranno, la terra e le opere che sono in essa saranno bruciate.”

Anche in questo caso, assolutamente nulla di segreto avviene. Al contrario, tutto sarà molto evidente. Questa frase afferma solo che Yahushua arriva inaspettatamente come fa un ladro. Tutto ciò contrasta nettamente la “teoria” che la chiesa viene “rapita segretamente” sette anni prima del “giorno del Signore”, poiché tutto questo accade pubblicamente al tempo stabilito. La Verità è che questa catastrofica distruzione arriva improvvisa, proprio come un ladro di notte.


IL RITORNO DI CRISTO INCLUDE ANCHE UN TERZO RITORNO?

resurrection


Coloro che credono in un “rapimento segreto” spiegano che la parola greca “parousia” si riferisce al segreto ritorno di Yahushua, o più precisamente alla “sua presenza invisibile” e che la parola greca “apokalupsis” si riferisca al visibile glorioso “avvento” del Signore al potere, sette anni dopo. Essi insegnano che nel mezzo del periodo di sette anni (3,5 anni – un tempo dei tempi e la metà di un tempo) l’anticristo prenderà il potere sul mondo. Ma sia “parousia” che “apokalupsis” sono entrambi usati nella Bibbia per descrivere il ritorno del Messia e per mostrare il suo parallelismo con i giorni di Noè, come vedremo di seguito.

Paolo usa la parola “parousia” nel cosiddetto capitolo del rapimento, 1 Tess. 4 quando si parla del ritorno del Messia e dell’incontro con lui nell’aria. Paolo mostra che questa “parousia” ditruggerà l’uomo dell’illegalità (anticristo). E’ scritto: “..che il Signore.. ..annienterà con l’apparizione della sua venuta.. [Parousia].” Queste scritture descrivono l’avvento del Messia, che arriva DOPO L’INIZIO del regno oscuro dell’uomo dell’llegalità, e non come un rapimento segreto prima o durante questo regno anticristico.

L’altro termine greco “apokalupsis” [rivelazione] è utilizzato in modo da farci comprendere che non è affatto un’altro e separato avvento, quello in cui avviene la raccolta dei credenti fedeli per incontrare il Signore nell’aria, come è confermato anche in 1 Petro 1:13 Perciò, dopo aver predisposto la vostra mente all’azione, state sobri, e abbiate piena speranza nella grazia che vi sarà recata al momento della rivelazione [apokalupsis] di Yahushua Ha’Mashyah.”

Perchè i veri discepoli sono esortati a “continuare a sperare fino alla fine” per la grazia che ricevono attraverso la “rivelazione” di Yahushua se la loro speranza fosse stata quella di un “rapimento segreto” all’inizio o nel mezzo del regno dell’Anticristo , cioè sette o 3,5 anni prima della APOKALUPSIS [rivelazione]?

I versetti seguenti provano senza ombra di dubbio, che le parole “parousia” e “apokalupsis” si RIFERISCONO ALLO STESSO IDENTICO EVENTO. In Matteo 24:37 leggiamo: “Come fu ai giorni di Noè, così sarà anche alla venuta [parusia] del Figlio dell’uomo.” E lo stesso in Luca 17:26,30: “Come fu ai ai giorni di Noè … lo stesso avverrà nel giorno in cui il Figlio dell’uomo sarà manifestato [apokalupsis].”

Questo dimostra che l’avvento [parousia] e la rivelazione [apokalupsis] del Messia SONO LO STESSO IDENTICO EVENTO.

NON ESISTE NESSUN SUPPORTO SCRITTURALE PER DIMOSTRARE IN VERITA’ CHE TALE EVENTO ACCADA ALL’INIZIO DEI SETTE ANNI O NEL MEZZO DI QUESTI.

La storia del falso “rapimento segreto” si basa solo su un costante e ripetitivo mantra collettivo fatto di parole e concetti che, essendo stati ripetuti spesso da milioni di persone hanno infine assunto una connotazione biblicamente corretta a causa della mancanza dello Spirito di Verità che la maggioranza dei cristiani detiene e che gli impedisce di VEDERE davvero ciò che è semplicemente scritto in chiaro. 


E’ SCRITTO NELLA BIBBIA UN PERIODO DI 7 ANNI DI TRIBOLAZIONE?

7 anni Tribolazione


Poiché la teologia del rapimento parla così spesso di questo evento che ruota intorno ad un periodo di sette anni, si potrebbe dedurne che nella Bibbia si parli spesso di questo periodo di tempo. Ma al contrario, non vi è un solo riferimento scritturale che lega questi “sette anni” alla fine del sistema o alla venuta del Messia. La maggiora parte della letteratura prodotta su questo falso argomento, parla di un periodo di sette anni di tribolazione senza offrire alcuna prova scritturale “vera”. Molte persone, mi hanno chiesto se credevo nei sette anni di tribolazione, se conoscevo la verità, ho sempre detto di no! Mi è stato risposto che sbagliavo, che non avevo ricevuto lo Spirito. Ho chiesto a queste persone di indicarmi le scritture a sostegno di questa ipotesi, e mi hanno sempre detto le stesse identiche cose, di cui, in parte, abbiamo già trattato sopra. Purtroppo milioni di persone hanno assunto che l’argomento è talmente ben documentato e trattato da moltissime chiese che non ha bisogno di dimostrazione. Il fatto è che è vero proprio l’opposto, e non esiste alcuna prova scritturale sulla durata di 7 anni della Grande Tribolazione.


DA DOVE VIENE LA TEORIA DEL RAPIMENTO SEGRETO, E DEI SETTE ANNI 
DI TRIBOLAZIONE?

John Nelson Darby

Agli inizi del 1830, un ragazzo di 15 anni Margaret McDonald affermò di avere delle visioni che includevano spesso un rapimento segreto dei credenti PRIMA della comprasa dell’Anticristo sulla terra. Edward Irwing (1792-1834), che era il pastore (presbiteriano) della sua chiesa, precursore dei movimenti carismatici e pentecostali, partecipava nel frattempo a dei convegni sulla profezia a Dublino (Irlanda) dove promuoveva la dottrina del rapimento segreto secondo la visione di McDonald.

Jhon Nelson Darby (1800-1882) che era ministro della Chiesa d’Irlanda e che in seguito divenne membro della Fratellanza di Plymouth” (legata ad ambienti Massonici), promosse la dottrina del rapimento segreto dopo aver frequentato lo stesso convengo sulla profezia della Bibbia a Dublino nel 1830, dove seppe della presunta visione di McDonald.

Darby modificò le proprie opinioni che poi insegnò agli altri con il proprio nome. Egli ha sviluppato e organizzato un movimento “futurista” attraverso un sistema di insegnamento profetico denominato “dispensazionalismo” che ha al suo centro proprio la “dottrina del rapimento segreto”, con cui ottenne un grande successo di seguaci negli anni tra il 1850 e il 1860.

John Nelson Darby, che era in gran parte responsabile dell’introduzione di questo nuovo insegnamento su larga scala, fu anche fortemente influenzato da Cyrus Ingerson Scofield (1843-1921) che ha inserito questa falsa dottrina nelle note della sua Scofield Reference Bible, pubblicata dalla Oxford University Press nel 1909. Un milione di copie sono state stampate nel 1930, istituendo e insegnando questa teoria futurista in diverse denominazioni religiose e scuole Bibliche degli Stati Uniti nel XX° secolo. 


LA TEORIA DEL RAPIMENTO SEGRETO HA AVUTO DAVVERO ORIGINE DAL VISIONARIO MARGARET McDONALD?

Testimonianze storiche rivelano che il ragazzo era nato molto tempo prima. Prima e durante la riforma protestante, i riformatori invece abbracciano la vera interpretazione “storica” della bibbia in cui l’anticristo è stato chiaramente identificato come un “sistema sociale apostata e persecutorio”, piuttosto che come un singolo individuo. Giovanni ha scritto dell’anticristo che sarebbe dovuto arrivare, ma ha anche aggiunto che “anche adesso ci sono MOLTI anticristi..” 1 Giov. 2:18. Così sappiamo con certezza che non era un anticristo, ma MOLTI, e che il “sistema anticristico” era già OPERATIVO al suo tempo. La conclusione a cui infine giunsero coloro che studiarono queste profezie durante la riforma era che ci fosse un solo sistema che rispondeva pienamente alle caratteristiche dell’Anticristo: “il sistema papale della Chiesa cattolica romana.”

Secondo questa interpretazione, la caratteristica principale che identifica la potenza anticristica sono stati i 1260 anni di oppressione dei “santi” che si adempì al culmine della  persecuzione attuata da parte della Chiesa cattolica romana nel corso dei secoli bui a partire dal 538 d.C., (contro ogni persona che leggeva la Bibbia e accusata di stregoneria), e si estende al 1798 (1260 anni appunto), quando il Papa fu fatto prigioniero da Napoleone e morì. Questa sarebbe stata - secondo questi - la ferita alla testa mortale. (Apocalisse 13:3) Al fine di distogliere l’attenzione dalla Chiesa cattolica romana come potenza Anticristica, una nuova interpretazione doveva essere trovata. Questo fu realizzato inducendo gli studiosi biblici protestanti a respingere la loro vera interpretazione “storica”, e facendogli accettare una falsa interpretazione “futurista” proposta da un medico gesuita di teologia, Francisco Ribera (1537-1591).

In un suo libro, dal titolo “In Sacrum Beati Ioannis Apostoli, e Evangelistiae Apocalypsin Commentarij”, ha ipotizzato che i 1260 giorni della profezia non erano 1260 anni, ma letteralmente 3 1/2 anni o 1260 giorni effettivi, e quindi nessuno del libro di Rivelazione avuto applicazione al Medioevo o del Papato. Ma si doveva applicare a un periodo futuro poco prima della seconda venuta del Messia, per cui è stato chiamato “Futurismo” o interpretazione “futurista”. Manuel De Lacunza (1731-1801), sacerdote gesuita dal Cile, ha anche lui sostenuto il futurismo nel suo manoscritto dal titolo “La Venida del Mesias en Gloria y Majestad” (La venuta del Messia in gloria e maestà). Scrivendo sotto il falso nome di Juan Josafa (Rabbi) Ben-Ezra, Lacunza sperava di nascondere il fatto che egli era un cattolico romano, in modo da dare al suo libro migliore accettazione all’interno del protestantesimo. 


Cartina_Futurismo-Rapture


Questo grafico dello storicismo illustra le tre scuole di interpretazione riguardo l’anticristo. Il futurismo del gesuita “Ribera” mette l’anticristo al futuro nel bel mezzo dei tre anni e mezzo letterali. Il preterismo di “Alcazar” identifica l’anticristo come Nerone. Entrambi però mettono l’anticristo fuori dal Medioevo. Cioè quel periodo che fu identificato dagli storicisti protestanti come il regno dell’anticristo di 1260 anni profetici. La parte veramente sorprendente di tutto questo è che la teoria futurista domina l’insegnamento protestante di oggi. Questo scenario è direttamente riconducibile alla penna “bugiarda” (Ger. 8:8) del gesuita Francisco Ribera che ha prodotto questa teoria per il solo scopo di distogliere l’attenzione dal Papato. In quello che potrebbe essere descritto solo come un rovesciamento sorprendente, i protestanti nel corso del tempo sono effettivamente diventati i più grandi alleati del Papato, diffondendo la sua propaganda gesuita. Che triste ironia. I protestanti che originariamente si staccarono da quello che chiaramente fu riconosciuto di essere l’anticristo, la prostituta Chiesa della profezia, ora invece si battono a furor di popolo per l’interpretazione proveniente dai Gesuiti. Il futurismo ha senza dubbio avuto più successo di quanto si apettassero i suoi autori, e lo stesso vale per l’interpretazione preterista di Luis De Alcazar, anche se in misura molto minore. 


LA SCRITTURA E’ STATA MANIPOLATA PER SOSTENERE LA TEORIA 
DEI SETTE ANNI DI TRIBOLAZIONE?

elohim_in_hebrew_bible-other


La maggioranza degli studenti biblici sono impegnati nello scoprire dove i sette anni hanno un’origine biblica. In Daniele 9:24-27 l’Eterno Eloah ha dato una profezia. Il verso 24 dice: Settanta settimane sono state fissate riguardo al tuo popolo e alla tua santa città, per far cessare la perversità, per mettere fine al peccato, per espiare l’iniquità e stabilire una giustizia eterna, per sigillare visione e profezia e per ungere il luogo santissimo.”

Eloah stava per consentire al popolo a cui apparteneva Daniele settanta settimane per porre fine alla loro ribellione contro di Lui, e se non ci sarebbero riusciti, Israele sarebbe stata respinta come nazione rappresentante la Sua Volontà. Le settanta settimane sono il tempo profetico ed ogni giorno rappresenta una anno letterale (Ezechiele 4:6 e Numeri 14:34). Così settanta settimane serebbero in realtà una valore letterale di 490 anni, dopo di che gli Israeliti non sarebbero più stati il popolo di Eloah Adonay. Le settanta settimane iniziano con il decreto di restaurare e ricostruire Gerusalemme.

Daniele 9:25 “Sappi dunque e comprendi bene: dal momento in cui è uscito l’ordine di restaurare e ricostruire Gerusalemme fino all’apparire di un unto, di un capo, ci saranno sette settimane e sessantadue settimane; essa sarà restaurata e ricostruita, piazza e mura, ma in tempi angosciosi.”

Tale data è il 457 a.C., quando Artaserse inviò il decreto (Esdra 7:13). Da quella data gli ebrei avevano esattamente 490 anni per fermare la loro ribellione verso Elaoh Yahuveh e ravvedersi. La prova che i 490 anni finiscono nel 34 d.C. e gli ebrei cessano di essere il popolo eletto la vediamo di seguito. Daniele 9:25 dice che il Messia sarebbe stato unto dopo che le 69 settimane profetiche erano passate. Sarebbero allora 483 anni a decorrere dalla data del decreto del 457 a.C. Non ci vuole un matematico per capire la data finale di tale profezia. Essa ci porta al 27 d.C., l’anno in cui Yahushua fu battezzato da Giovanni e lo Spirito Santo lo unse per il suo ministero. Dal momento che “Ha’Mashyah” che significa “Unto”, questo non può che essere l’adempimento della profezia di Daniele che il Messia sarebbe apparso nel 27 d.C. Settanta settimane furono assegnate al popolo israelita, ma il Messia è apparso dopo 69 settimane, il che lascia l’ultima settimana al Messia prima che il periodo permesso a Israele finisca. Che cosa sarebbe accaduto nella settantesima settimana?

Daniele 9:27 dice: “Egli stabilirà un patto con molti, per una settimana; in mezzo alla settimana farà cessare sacrificio e offerta;

In “mezzo alla settimana” sarebbero tre giorni e mezzo profetici (o 3,5 anni letterali) dal Suo battesimo, e secondo la Bibbia, il ministero di Yahushua durò esattamente questo, tre anni e mezzo. Nella primavera del 31 d.C., Yahushua fu ucciso e il velo del tempio si squarciò (Matteo 27:51), a significare la fine dei sacrifici. Con la sua morte adempie la profezia: farà cessare sacrificio e offerta”. Altri tre anni e mezzo in più per raggiungere i 7 anni avrebbero portato fino alla fine delle settanta settimane e alla fine della prova ebraica. Durante quei tre anni e mezzo successivi i discepoli hanno lavorato principalmente per gli ebrei, ma nel 34 d.C. le settanta settimane terminarono; Stefano fu lapidato dopo il suo potente discorso davanti al Consiglio del Sinedrio, descritto in Atti capitolo 7 e il Vangelo ha cominciato ad arrivare anche ai Gentili (Atti 8:4). Gli ebrei avevano respinto il messaggio del Vangelo e non erano più il popolo eletto prescelto di Eloah Yahuveh proprio come Daniele aveva predetto. Ora potevano essere salvati solo come individui esattamente nello stesso modo come i pagani. 

Le settanta settimane o 490 anni, sono stati il stato il tempo che Eloah Yahuveh ha dato alla Sua nazione prescelta per porre fine alla loro ribellione, e per perdonarli delle loro trasgressioni. Notate come Yahushua si riferisce a questo periodo di tempo profetico nella sua conversazione con Pietro. Settanta volte sette è ovviamente 490.
 
Matteo 18:21-22 Allora Pietro si avvicinò e gli disse: «Signore, quante volte perdonerò mio fratello se pecca contro di me? Fino a sette volte?» E Yahushua a lui: «Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette.” (490)

Ora, il gesuita per rendere IL SUO prodotto simile alla profezia la adatta alla nuova interpretazione, delle 70 settimane di Daniele 9:24-27 che ha avuto inizio nel 457 a.C. con il decreto di ricostruire Gerusalemme (Esdra 7:1-27), ha dovuto sviluppare un “gap” arbitrariamente, e la 70^ settimana (7 giorni = 7 anni) della profezia di Daniele viene staccata dal suo contesto e posta alla fine del dei tempi, cioè 2000 anni dopo, dove logicamente non può più essere la settantesima settimana. Questa “settimana”, secondo i suoi menzogneri fautori costituisce il fondamento del “periodo di sette anni tribolazione,” prima che il rapimento segreto si verifichi. 

Questo falso e illogico “gap” teorico afferma che tutto l’adempimento di questa profezia è sospeso fino a quando l’era cristiana non è finita. Poi l’ultima settimana di 70 settimane diventa nuovamente operativa e costituisce il periodo di sette anni di tribolazione. Questa falsa teoria Gesuita insegna che le prime 69 settimane di questa profezia di 70 settimane (490 anni), corrisponde al calcolo dal 457 a.C. all’anno 27 d.C., quando Yahushua iniziò il suo ministero. Ma la vera visuale “storica” insegna che le 70 settimane della profezia di Daniele 9 iniziò nel 457 a.C. e terminò quando Stefano fu lapidato a morte nel 34 d.C. E’ stato da quel momento in poi che il Vangelo è stato dato ai Gentili e il popolo ebraico ha perso il suo posto come “prescelto” per diffondere il messaggio di Eloah nel mondo intero. Hanno rifiutato il Messia rifiutando la Sua Santa chiamata, complottando per la sua morte alla “metà della settimana”, nel 31 d.C., e poi hanno respinto anche i discepoli del Messia lapidando Stefano 3,5 anni più tardi, alla fine della 70^ settimana (34 d.C.).

Ecco come la teoria del falso rapimento ottiene i famosi sette anni di tribolazione togliendo quella 70^ settimana della profezia di Daniele fuori dal suo naturale contesto storico e infilandola nel lontano futuro. Così sostengono che ciò si realizzerà dopo che il Messia avrà rapito segretamente i giusti. Essi sono d’accordo che le 69 settimane di Daniele 9:25 si riferiscano al periodo del precedente primo avvento del Messia, ma poi inseriscono un anno sabbatico di 2000 anni prima della 70^ settimana e infine la aggiungono ottenendo così un periodo di 2490 anni. Con questa subdola manipolazione della Parola di Eloah Yahuveh creata ad-hoc dalla prostituta religiosa babilonica, i credenti nella dottrina del rapimento estendono il tempo della prova ebraica, e insegnano che TUTTI gli ebrei verranno salvati all’interno di una seconda grande opportunità che avviene dopo il “rapimento segreto”.

Tavola Daniele_2490g
La confusione che ha generato il Gesuita con questa affascinante ma falsa interpretazione commissionata dal papato di Roma di Daniele 9:24-27 è terribile. Essi affermano che l’Anticristo fa sì che venga interrotto il sacrificio e l’oblazione quotidiano dopo 3 anni e mezzo. Ma in Daniele è affermato contrariamente; che è Yahushua che ha causato la cessazione del sistema sacrificale degli ebrei quando morì e si spaccò la cortina del tempio quale “segno” della rottura del vecchio patto.

Una gravissima misinterpretazione che inverte ciò che appartiene della profezia al Messia e lo applica al bugiardo oppositore, operando una grande blasfemia scritturale. Ma tristemente questo non è l’unico modo in cui questi arrivano al calcolo dei sette anni di tribolazione. Ma come è scritto in Verità; l’interpretazione della Sua Parola non appartiene all’uomo ma a Eloah Yahuveh. Quando si parla del secondo avvento del Messia, si sente spesso discutere tra le varie fazioni protestanti di pre-tribolazione, mid-tribolazione o post-tribolazione. Questi stessi concetti sono purtroppo stati inoculati attraverso la propaganda della falsa teoria Gesuita. 


CHI STA ANCORA DIFFONDENDO QUESTA FALSA TEORIA 
DEL RAPIMENTO NEL NOSTRO TEMPO?

Rapture-is-lies_rapimento_menzogna


Nel 1990, Tim Lahaye e Jerry Jenkins ripresero l’idea che l’Anticristo fosse un uomo dalle teorie di Hal Lindsey, Cyrus Scofield, John Darby, Irving, Newman, Todd, Maitland, Bellarmino, e chiaramente il Gesuita Ribera, e lo hanno trasformato nel “maggior successo di christian-fiction mai inventato prima.” Libri come quello di Hal Lindsey, “The Late Great Planet Earth”, sono in gran parte Teologici esegetici, mentre video come “Left Behind” è una sequenza di romanzi di fantasia. I ministeri televisivi condotti da Jack Van Impe, Pietro e Paolo Lalonde e il Pastore John Hagee sono serviti da piattaforma per la produzione del Film: “Left Behind” Questo progetto ha stranamente catturato l’attenzione del New York Times e del Wall Street Journal, con conseguente intervista di LaHaye e Jerry Jenkins al Larry King Live Show. 

Il film “Left Behind” insegna gran parte di ciò che lo stesso Gesuita Francisco Ribera ha insegnato falsamente e nasconde la verità reale circa l’Anticristo. Attraverso questo film e altri simili, la teoria futuristica dell’adempimento della 70^ settimana di anni, ha scatenato una gigantesca ondata di falsa profezia che sta investendo tutto il mondo. Molti credono solo leggendo o guardando un filmato non è vero forse? Con tutti questi falsi insegnamenti già in circolazione sul rapimento segreto e sul periodo di 7 anni di tribolazione, (anche se questi libri e filmati sono basati su menzogne), molti li hanno presi come fossero Verità assoluta. Così il bugiardo oppositore e dio di questo sistema continua ad applaudire nella gioia di aver ancora una volta tramato un’altro dei suoi inganni sul mondo. E come al solito, molti cristiani e anche i loro pastori non ammetterà mai che questo sia possibile; in quanto non prenderanno mai in considerazione che la maggioranza delle cose in cui essi credono siano sbagliate. E così la menzogna continua a diffondersi come una epidemia mortale.

Se la popolazione mondiale dei cristiani non si ravvede dagli inganni dei demòni, moltissimi di questi morirà nel giorno di Armagheddon. Gli inganni del bugiardo oppositore sono forti e convincenti, ma il Messia ci ha date ampie informazioni per aiutarci a discernere la Verità dall’errore studiando diligentemente la Sua Parola.


E’ VERO CHE I GIUSTI NON SOFFRIRANNO LA GRANDE TRIBOLAZIONE, POICHE’ VENGONO RAPITI PROPRIO ALL’INIZIO DI ESSA?

Rapture_rapimento-menzgona-cristiani


Secondo quanto scritto in Apocalisse 16:2 solo coloro che hanno ricevuto il “marchio” subiranno il versamento della coppa dell’ira, mentre i giusti ne saranno immuni, ma questo non significa affatto che essi non passeranno attraverso tempi difficili, né che non saranno perseguitati; secondo quanto è scritto:

Giovanni: 16:33 “Vi ho detto queste cose, affinché abbiate pace in me. Nel mondo avrete tribolazione; ma fatevi coraggio, io ho vinto il mondo.”

Apocalisse 13:4-14 “..e adorarono il dragone perché aveva dato il potere alla bestia; e adorarono la bestia dicendo: «Chi è simile alla bestia? e chi può combattere contro di lei?» E le fu data una bocca che proferiva parole arroganti e bestemmie. E le fu dato potere di agire per quarantadue mesi. Essa aprì la bocca per bestemmiare contro l’Eloah degli elohim, per bestemmiare il suo nome, il suo tabernacolo e quelli che abitano nel cielo. Le fu pure dato di far guerra ai santi e di vincerli, di avere autorità sopra ogni tribù, popolo, lingua e nazione. L’adoreranno tutti gli abitanti della terra i cui nomi non sono scritti fin dalla creazione del mondo nel libro della vita dell’Agnello che è stato immolato. Se uno ha orecchi, ascolti. Se uno deve andare in prigionia, andrà in prigionia; se uno dev’essere ucciso con la spada, bisogna che sia ucciso con la spada. Qui sta la costanza e la fede dei santi.”

Apocalisse 14:9-13 “Seguì un terzo angelo, dicendo a gran voce: «Chiunque adora la bestia e la sua immagine, e ne prende il marchio sulla fronte o sulla mano, egli pure berrà il vino dell’ira di Eloah versato puro nel calice della sua ira; e sarà tormentato con fuoco e zolfo davanti ai santi angeli e davanti all’Agnello». Il fumo del loro tormento sale nei secoli dei secoli. Chiunque adora la bestia e la sua immagine e prende il marchio del suo nome, non ha riposo né giorno né notte. Qui è la costanza dei santi che osservano i comandamenti di Eloah e la fede in Yahushua. E udii una voce dal cielo che diceva: «Scrivi: beati i morti che da ora innanzi muoiono in Adonay. Sì, dice lo Spirito, essi si riposano dalle loro fatiche perché le loro opere li seguono».”

Si noti che non esiste nessun rapimento segreto, né prima, né durante il “regno della bestia”, perchè i veri discepoli (anche chiamati santi) sono sulla terra a vivere le cose descritte in queste profezie e a dimostrare la loro LEALTA’ fino alla fine. Quindi come queste piaghe sono parte dei Giudizi di Eloah, i veri credenti sono qui a vivere tutte queste cose fino all’ultimo giorno. 

Inoltre c’è da aggiungere che il Messia disse qualcosa che fa comprendere (solo a chi ha orecchie per UDIRE) pienamente che NON ESISTE NESSUN RAPIMENTO pre/mid-tribolazione; come è confermato da ciò che è scritto:

Matteo 24:21-22 “..perché allora vi sarà una grande tribolazione, quale non v’è stata dal principio del mondo fino ad ora, né mai più vi sarà. Se quei giorni non fossero stati abbreviati, nessuno scamperebbe; ma, a motivo degli eletti, quei giorni saranno abbreviati.”

Ora secondo le false teorie profetiche; che motivo di sarebbe di ABBREVIARE QUEI GIORNI DI TRIBOLAZIONE se davvero i Giusti o Santi sono stati già RAPITI all’inizio della GRANDE TRIBOLAZIONE..?? Non avrebbe nessun senso questa profezia del Messia..!! Anche in Daniele 3:16-28, Sadrac, Mesac e Abed-Nego furono gettati nella fornace aredente, ma Eloah era con loro nella persecuzione e in questo modo li ha protetti attraverso il fuoco della prova. Essi si sono RIFIUTATI di disubbidire a Eloah ed hanno osservato strettamente i Suoi Comandamenti per dimostrare la loro fermezza nella fede, proprio come i Santi dell’ultimo giorno descritti in Ap. 14:12 che restano fermi di fronte al marchio della bestia. E allora è chiaro che questi NON SONO STATI RAPITI MAI, NE’ PRIMA E NE’ DURANTE LA GRANDE TRIBOLAZIONE.

La Bibbia si riferisce spesso a periodi di pazienza e di sofferenza. Apocalisse 13:10 parla della “costanza dei santi”, dopo aver subito 1260 anni di persecuzione da parte della Chiesa Romana, che è la prima Bestia. Oltre 50 milioni di discepoli sono stati torturati e uccisi. Apocalisse 14:12 è il verso successivo al Marchio della Bestia; l’avvertimento, è la “costanza dei santi”, come coloro che durano nel tempo, e mantengono nel cuore i Comandamenti di Eloah. 

Il falso insegnamento del gesuita sul rapimento segreto che protegge e salva dalla persecuzione; sarà un inganno devastante per TUTTI I CRISTIANI DEL MONDO INTERO! La persecuzione e la sofferenza sono sempre stati, in qualche modo, strumenti che hanno infine rafforzato il Suo popolo e prodotto un carattere forte. Si tratta di costruire la perseveranza, il carattere, la fiducia e la speranza dalla fiducia in Lui. Chi ce la fa rimane in piedi fino alla fine!

Romani 5:3-4 “E non solo, ma anche la gloria nelle tribolazioni, sapendo che la tribolazione produce perseveranza, e perseveranza, carattere,. E il carattere, la speranza.”

L’oppositore e bugiardo omicida “elohim” di questo mondo, vuole impedire e limitare costruzione forza e carattere nei discepoli di Yahushua. Fargli credere ad una fuga dalle difficoltà e persecuzioni, invece di prepararli a passare attraverso la persecuzione fino al punto di morte. Anche Yahushua “imparò l’obbedienza dalle cose che soffrì.” (Ebrei 5:8) Egli stesso garantisce che se si parla della Sua Verità con coraggio, ci saranno sicuramente anche persecuzioni. 

Giovanni 15:20 “Ricordatevi della parola che vi ho detto, Il servo non è più grande del suo padrone.Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, che osserveranno anche la vostra “.

Giacomo 5:10 “Prendete, fratelli, come modello di sopportazione e di pazienza i profeti che hanno parlato nel nome di Eloah Yahuveh”

Quando tutti questi morbidi cristiani “della domenica” dovranno far fronte a gravi persecuzioni, cadranno certamente sotto il dominio Anticristico della Bestia (666). Così ancora una volta egli sarà entusiasta di aver dimostrato al Creatore che le sue menzogne sono state credute di più della pura Verità del Padre Onnipotente scritta nella Sua Parola.


CI SARA’ UNA SECONDA POSSIBILTA’ PER COLORO CHE NON SONO RAPITI?

ELOAH


Coloro che insegnano la falsa dottrina del rapimento, affermano che durante la grande tribolazione quelli che non vengono rapiti avranno una seconda possibilità di essere salvati. Ma nella Bibbia è categoricamente affermato che NON CI SARA’ UNA SECONDA POSSIBILITA’ DI SALVEZZA dopo che Yahushua è venuto. Questa è un’altra dottrina di uomini che piace molto alle orecchie degli ipocriti che periranno nel giorno dell’apparizione del Messia. La Bibbia, infatti, insegna in realtà proprio il contrario. Notate le seguenti scritture:

2 Corinzi 6:2 “poiché egli dice: «Ti ho esaudito nel tempo favorevole, e ti ho soccorso nel giorno della salvezza». Eccolo ora il tempo favorevole; eccolo ora il giorno della salvezza!

Apocalisse 22:11-12 “Chi è ingiusto continui a praticare l’ingiustizia; chi è impuro continui a essere impuro; e chi è giusto continui a praticare la giustizia, e chi è santo si santifichi ancora». «Ecco, sto per venire e con me avrò la ricompensa da dare a ciascuno secondo le sue opere.”

Quando Yahushua arriva per la seconda volta, non viene in pace, Egli porta “in mano una falce affilata.” (Apocalisse 14:14). Questo è il tempo della mietitura, dopo tanti secoli di semina delle zizzanie in mezzo al grano, questo è il periodo della raccolta, e “la mietitura è la fine di questo mondo.” (Matteo 13:39). “E colui che era seduto sulla nube affondò la sua falce nella terra e la terra fu mietuta.” (Apocalisse 14:16). 

In Geremia è scritto: “La mietitura è finita, l’estate è trascorsa, e noi non siamo salvati.” Perciò, è falso, chi propaganda che alla venuta del Messia ci sia ancora possibilità di essere salvati. Egli miete la terra e il grano sarà messo nei granai, mentre le zizzanie verranno bruciate nel fuoco. Quando Yahushua manderà i Suoi angeli e le nazioni saranno radunate nel giorno della battaglia di Armagheddon; ci saranno solo “due classi di persone” sulla terra. La fine di ciascuno, nel bene o nel male, è stata fissata da ciò che ha fatto PRIMA della Sua venuta. Rimaniamo pertanto fermi sulla Verità della Parola del Creatore e respingiamo questi artifici con cui il bugiardo guida piacevolmente le menti di tutti quei religionisti che sostengono la teoria del rapimento.

L’atteggiamento di molti appartenenti alla cristianità, sembra essere quello di sforzarsi di vivere una vita santa ora, in modo da NON dover passare attraverso la Grande Tribolazione (perchè pensano di essere rapiti in cielo prima che tutto questo accada), ma anche se non ci riescono molto bene avranno comunque un’altra possibilità dopo questo; “cosiddetto” rapimento segreto. Ma, come abbiamo visto nella Scrittura, quando le persone verranno giudicate, esse moriranno nei loro peccati e saranno perse per sempre, non ci sarà una seconda possibilità!


CONCLUSIONE

La nostra preghiera sincera e onesta è che questo documento vi riveli la natura non scritturale e bugiarda della dottrina del rapimento. Invece di aiutare il Popolo dell’Onnipotente Eloah Yahuveh ad affrontare giorni sempre più difficili, dato che la tribolazione sul mondo si intensificherà, questa apostasia gesuita fabbricata per ingannare ha illuso centinaia di milioni di appartenenti alla cristianità dentro un falso concetto di “evasione dalla tribolazione”. Invece di obbedire ai Comandamenti di Adonay di resistere al male e di rimanere occupati a FARE il bene fino a quando Egli tornerà, sono diventati ciechi e sordi al punto che non resistono più al male convinti che saranno salvati da esso ancor prima di affrontarlo. Triste fine degli increduli!

Molto presto, questo sistema anticristico cercherà di impersonare il Messia e contraffare il suo ritorno sulla Terra. Ma il popolo di Eloah non deve essere ingannato. Quando i discepoli chiesero a Yahushua un segno della Sua venuta e della fine del mondo, la prima cosa che disse è stata quella di stare in guardia contro gli impostori. In Matteo 24:4-5 “Yahushua, rispondendo, disse loro: Guardate che nessuno vi seduca.Poiché molti verranno nel mio nome, dicendo: Io sono il Messia, e ne sedurranno molti “.

Il bugiardo “dio” di questo mondo, sta affilando le sue abilità di inganno da 6.000 anni e la sua ultima maschera sarà anche il suo capolavoro. Yahushua avverte che farà un lavoro tanto convincente che, se fosse possibile, anche gli eletti potrebbero esserne ingannati. L’oppositore e omicida, ha introdotto l’inganno del rapimento segreto nel mondo cristiano a tal punto che è stato quasi universalmente accettato nelle Chiese maggioritarie. Yahushua ha avvertito in Matteo 24:23,24 “Allora se qualcuno vi dirà: Ecco, il Messia è qui, o là, non ci credete.Perché sorgeranno falsi messia e falsi profeti, e faranno grandi segni e miracoli,. Tanto da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti” 

La Bibbia è inequivocabilmente chiara sul modo in cui Yahushua ritorna. MAI I SUOI PIEDI TOCCANO IL SUOLO! E’ scritto che i giusti saranno trasformati e voleranno per incontrarLo nell’aria (1 Tessalonicesi 4:15-18). Per questo Yahushua ci avverte con forza in Matteo 24:26, “Se dunque qualcuno vi dirà: Ecco, è nel deserto, non vi andate: ecco, egli è nelle stanze segrete, non ci credete.Infatti, come il lampo esce da levante e si vede fino a ponente, così sarà la venuta del Figlio dell’uomo." 

1 Corinzi 15:52 “..in un momento, in un batter d’occhio, al suono dell’ultima tromba. Perché la tromba squillerà, e i morti risusciteranno incorruttibili, e noi saremo trasformati..”

Che questa perla preziosa vada a coloro che ne sono degni e che sapranno apprezzarla perchè immersi nell’unico Nome che Salva davvero:

 YAHUSHUA



Così Sia in Verità.